Questo sito potrebbe utilizzare cookie per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Leggi di più

0
Home / Info Salute

Prima di un intervento dentale non necessaria assunzione di antibiotici

Stampa
22 Dicembre 2012
foto

L'American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS) e l'American Dental Association (ADA) hanno affermato che non esistono evidenze sufficienti per raccomandare l'uso di antibiotici prima di sottoporsi a procedure dentali nei pazienti con protesi articolari per evitare le infezioni protesiche. Infatti, spiegano gli esperti, non esistono evidenze che dimostrino che le procedure dentali di routine causino infezioni delle protesi articolari. Le nuove raccomandazioni si basano sui risultati di studi clinici che hanno esaminato un numeroso gruppo di pazienti con protesi d'anca o di ginocchio per valutare il rischio di infezioni protesiche dopo procedure dentali. Questi studi avevano dimostrato che l'uso di antibiotici prima di un intervento dentale invasivo non influiva sul rischio di infezioni protesiche.

 

Le nuove linee guida di pratica clinica, costituite da tre raccomandazioni, si basano sulla revisione sistematica dei dati sulla correlazione tra procedure odontoiatriche e infezioni protesiche.La prima raccomandazione sostiene che i dentisti dovrebbero considerare di cambiare la propria pratica clinica sulla prescrizione di antibiotici nei pazienti sottoposti a procedure dentali in quanto evidenze limitate mostrano che le procedure dentali sono associate a infezioni delle protesi. La seconda raccomandazione riguarda l'uso di antibiotici topici nella prevenzione delle infezioni protesiche dopo interventi odontoiatrici. Come affermato dagli esperti, non esistono evidenze che l'uso di antibiotici topici prima delle procedure dentali riduca il rischio di infezioni protesiche. La terza raccomandazione è infine a favore del mantenimento di una buona igiene orale per evitare il rischio di infezioni protesiche.