logo_header
Twitter

CARRELLO


Prodotti nel carrello: 0

Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

Domande & risposte

Dolore al costato sinistro e...
D: buonasera dottore, sono reduce da circa 10 giorni...
Asma bronchiale
D: Buongiorno, sono un soggetto asmatico che spesso...

Newsletter

Home | Info Salute | Archivio

Info Salute

Stampa

Brevi dal mondo del 16 giugno 2012

16 Giugno 2012
foto

STAMINALI: RICERCATORI ESORTANO L'UE A NON TAGLIARE FONDI

Scienziati, centri di ricerca biomedica e associazioni di pazienti hanno esortato il Parlamento Europeo a mantenere i finanziamenti europei per gli studi sulle cellule staminali. Definendo il campo come "uno dei più avvincenti e promettenti" della moderna ricerca biomedica, il gruppo ha manifestato i propri timori che i finanziamenti, attualmente sottoposti a esame, possano essere a rischio per l'opposizione dei parlamentari europei "per la vita" secondo i quali i fondi pubblici non dovrebbero essere spesi per la ricerca sulle cellule staminali.

 

TUMORI: IN USA DIFFICILE LA PREVENZIONE PER DONNE NON ASSICURATE

Coloro che vivono in aree rurali senza assicurazione sanitaria hanno meno probabilità di essere informati sui controlli santari e le campagne di prevenzione contro il cancro rispetto a quelli provvisti di copertura assicurativa. La prevenzione contro il cancro è stato un argomento molto dibattuto negli ultimi anni. Anche secondo gli standard piuttosto conservatori del servizio di prevenzione U.S. Preventative Services Task Force (USPSTF), finanziato dal governo, il tasso di donne sottoposte a screening per il tumore al seno o alla cervice è basso. In uno studio condotto in Oregon, solo metà delle donne segue le raccomandazioni dell'USPSTF.

 

VITAMINA D PIÙ CALCIO FANNO VIVERE PIÙ A LUNGO

Anziani che assumono integratori a base di vitamina D e calcio potrebbero vivere più a lungo dei loro coetanei, secondi una nuova ricerca. Gli studiosi hanno scoperto che gli anziani ai quali sono stati somministrati integratori di vitamina D e calcio avevano nove probabilità su cento di morire tre anni più tardi rispetto a coloro ai quali erano state somministrate pillole placebo.